Continuano le iniziative in occasione dei 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi, recentemente protagonista di una mini serie TV di grande successo trasmessa su Rai Uno che ne racconta la vita.

Anche la città di Trani, su iniziativa dell’Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori (A.N.Ge.T.), ha reso omaggio al celebre scienziato italiano inaugurando una mostra organizzata e promossa dalla stessa associazione.

A.N.GeT. è l’Associazione d’Arma che rappresenta e riunisce coloro che hanno prestato o prestano servizio nei Reparti del Genio e delle Trasmissioni. Fondata subito dopo la fine della prima guerra mondiale, l’associazione rappresenta coloro che per primi hanno introdotto grandiose scoperte scientifiche, e che oggi nei Reparti delle Forze Armate costituiscono una spina dorsale sia in situazioni di pace che nei teatri operativi internazionali. Alla manifestazione hanno partecipato l’Esercito Italiano con propri mezzi e attrezzature. Questo percorso storico è stato rivissuto nella mostra organizzata, dove preziose apparecchiature sono state esposte dall’Associazione A.N.Ge.T., dal Sig. Giarletti (noto collezionista privato) e dal Gen. Francesco TRIA.

L’evento ha visto la collaborazione tra la sezione A.N.Ge.T. – Sezione Monte Caccia e le Sezioni ARI di Bari e Trani, grazie all’intesa tra il presidente A.N.Ge.T. Lastella e il presidente ARI Bari Cozzi. I 150 anni dalla nascita di Marconi sono stati una grande occasione per installare una stazione radio che ha operato in CW (telegrafia), proprio come tutto ebbe inizio.

Questo evento ha rappresentato un momento significativo di celebrazione della figura di Marconi e del suo inestimabile contributo alle scoperte scientifiche e alle tecnologie delle comunicazioni, unendo le associazioni e la comunità in un omaggio condiviso.

Articoli consigliati