Corso Patente di Radioamatore 2024 a Bari

L’A.R.I. – Sezione di Bari organizza ogni anno un corso in presenza presso la propria sede nell’Istituto Tecnico Panetti – Pitagora in Via Re David 186 a Bari.

Il corso è strutturato in 8 lezioni teoriche e pratiche sempre accompagnate da simulazioni di quiz per un’ottimale preparazione alla prova di esame. Il materiale di studio sarà completamente fornito da noi, sia in formato cartaceo sia digitale.

Ti invitiamo, dunque, per un primo incontro conoscitivo che si svolgerà presso la nostra sede il giorno Venerdì 12 Aprile alle ore 18.30.

L’incontro è aperto a tutti, condividi l’iniziativa anche con amici!

Oscar Portoghese I7OHP SK

Il caro amico e storico socio ARI Oscar Portoghese I7OHP non è più tra noi.

Persona sempre pacata ed elegante nei modi e nelle parole, ha dedicato la sua vita lavorativa, prima, e radiantistica, dopo, alla divulgazione e alla pratica della radiotelegrafia.

Radiotelegrafista specialista dell’Aeronautica Militare, socio onorario dell’INORC (Italian Naval Old Rhythmers Club), socio ARI dal 1975, Oscar si è speso fino all’ultimo per tramandare la sua profonda passione per la Telegrafia. Ha formato centinaia di radioamatori alla Telegrafia; storici i suoi corsi nella nostra sezione a partire dalla fine degli anni 70 fino agli anni 90. Fu sua l’intuizione di registrare le sue lezioni su musicassette, all’inizio, e poi infine su CD.

Ad oggi il suo corso di CW e soprattutto il suo fantastico metodo di apprendimento viene ancora praticato da tanti OM in giro per l’Italia.

Vogliamo ricordare Oscar con questa foto che lo ritrae accanto alla Principessa Elettra Marconi durante l’inaugurazione della nostra Sede, intento ad una trasmissione in Telegrafia.

Grazie Oscar … -.-

Aggiornamento ponte D-Star IR7UBA

Si informano i soci che il software Gateway del nostro ripetitore D-Star IR7UBA è stato aggiornato all’ultima versione software Pi-Star su intervento in remoto del socio Domingo IZ7OIX.
L’attuale versione è la 4.1.6 e la Dashboard del ripetitore è sempre disponibile all’indirizzo http://ir7uba.aribari.it/

Il ripetitore, ubicato presso le Torri Baricentro di Casamassima, è dotato di

  • modulo radio “B” in UHF a 430.300 Mhz
  • modulo radio “C” in VHF a 145.612,5 Mhz

IR7UBA è collegato alla Rete Nazionale D-Star XLX-ITALIA che unisce centinaia di Ripetitori ed HotSpot D-Star. 

Tale collegamento avviene tramite l’interconnessione all’ xReflector XLX068 (gestito dal nostro socio Domingo IZ7OIX insieme a Mario IZ6FGP), la cui Dashboard è disponibile all’indirizzo http://xlx068.ircddb.it/

Come potete verificare sulle Dashboard di IR7UBA e di XLX068, il nostro ripetitore è collegato di Default nella seguente modalità:

  • modulo “B” in UHF connesso ad XLX068 Modulo “B” (Rete Nazionale D-Star “puro”)
  • modulo “C” in VHF connesso ad XLX068 Modulo “U” (Regionale “Puglia”) 

Attraverso l’utilizzo dei comandi URCALL o DTMF indicati in QUESTA tabella, è possibile modificare temporaneamente il collegamento dei moduli del ripetitore verso altri moduli di XLX068 (suggeriamo di utilizzare sempre la modalità DCS).

Ad esempio, impostando nel campo UR (Your) della propria radio D-Star la stringa “DCS068DL” oppure premendo il PTT ed inviando la sequenza DTMF “D68D“, il modulo di IR7UBA su cui verrà inviato il comando, si collegherà ad XLX068 Modulo “D”  (ITALIA-MULTIPROTOCOLLO). Tale connessione consentirà di comunicare con amici radioamatori che possono trasmettere dalla maggior parte delle reti radio Digitali nazionali come DMR BrandMeister, DMR+, WIRES-X, PENAUT, NXDN, StarNet, SmartGroup come indicato nella colonna “Mapping” ovvero:

  • TG 22292 @BM (BrandMeister)
  • TG 222 @DMR+
  • StarNet STN292
  • SmartGroup TG22292
  • Wires-X 44528
  • Peanut XLX039B
  • NXDN 22292

Dopo 5 minuti di inattività, il modulo su cui è stato inviato il comando ritornerà automaticamente a connettersi come da Default indicato in alto.

Le interconnessioni verso i Moduli XLX su cui è attiva la modalità “Multi-Protocollo (MP)” sono state realizzate attraverso sistemi di Codifica/Decodifica Hardware che garantiscono ottimi risultati in termini di affidabilità e qualità audio. 

Di questo parleremo in un altro articolo dedicato agli xReflector XLX.

Per qualsiasi chiarimento potete contattare l’amico Domingo IZ7OIX scrivendo a iz7oix(at)gmail.com

Buon D-Star a tutti!

Esami per il conseguimento di patente di Radioamatore 2023

In questa settimana si sono svolti gli esami per il conseguimento della patente di Radioamatore per l’anno 2023, per la prima volta presso la Scuola ITT Panetti che ospita anche la nostra sede associativa.

Grazie alla sinergia e al dialogo che la nostra Sezione ARI di Bari ha saputo costruire negli anni con l’Ispettorato Territoriale di Puglia – Basilicata – Molise del Ministero si è potuto individuare nei locali della Scuola ITT Panetti il luogo ideale per logistica e vocazione per l’adempimento, finalmente di nuovo dal vivo, degli esami per diventare Radioamatore.

Un sentito ringraziamento va alla Dirigenza dell’Isituto Panetti e alla Dirigenza dell’Ispettorato del Ministero per la proficua collaborazione nell’interesse del nostro Hobby e Servizio del Radioamatore.

Qui i risultati: https://ispettorati.mise.gov.it/index.php/ispettorato-puglia-basilicata-e-molise?layout=edit&id=216

Qualche numero:

Nei 3 giorni di prove scritte oltre 60 i partecipanti dalle 3 regioni di pertinenza, 27 i promossi e con orgoglio sottolineamo che 11 dei promossi sono stati formati negli ultimi 4 mesi presso la nostra Sezione ARI di Bari grazie al corso che da 15 anni ci fregiamo di organizzare e curare.
Auguri ai nuovi OM!

471° Prova di Sintonia tra le Prefetture d’Italia

Il giorno 26 Ottobre 2023 alle ore 20,00 presso la Sala Operativa della Prefettura di Bari si svolgerà la 471° Prova di Sintonia, nell’ambito della Rete Nazionale delle Radiocomunicazioni di Emergenza gestita dall’ A.R.I. – Associazione Radioamatori Italiani.

La Rete prese spunto da un’idea dell’onorevole Giuseppe Zamberletti all’indomani del sisma che colpì la Campania e la Basilicata nel novembre 1980, appassionato radioamatore intuì l’importanza delle comunicazioni a radiofrequenza in onde corte nel caso in cui le infrastrutture di rete classiche (reti telefoniche, cellulari, internet) dovessero subire danni dovuti a calamità di qualsiasi tipo.

La Rete Nazionale delle Radiocomunicazioni alternative di Emergenza, che ora ha assunto il nome di “Rete Zamberletti” in onore al suo ideatore, è strutturata in modo tale che in ogni Prefettura sia attiva. Infatti, oltre alle postazioni delle Forze dell’ordine, VV.FF., Capitaneria di Porto, Aeronautica , Protezione Civile e Regione, in tutte le Prefetture d’Italia è presente una stazione radioamatoriale gestita in autonomia dalla locale sezione dell’Associazione Radioamatori Italiani. Nello specifico l’ A.R.I. – Sezione di Bari, presso la Prefettura di Bari gestisce la postazione dedicata, con lo scopo di attivare le comunicazioni in onde corte su bande che permettano di comunicare con tutto il territorio nazionale senza dover utilizzare infrastrutture di comunicazione esterne già esistenti che potrebbero essere soggette a danni o malfunzionamenti in caso di eventi calamitosi, sia per le attività di Protezione Civile che di Difesa Civile. Una volta al mese, proprio per testare la continua efficienza e funzionalità, si svolgono le cosiddette “prove di sintonia” che servono a testare il funzionamento degli impianti delle singole Prefetture e ad addestrare i nuovi radioamatori che prendono parte all’esercitazione.

A tutt’oggi ne sono state effettuate quasi cinquecento, coinvolgendo le Prefetture, Il Ministero dell’Interno, Il Dipartimento di Protezione Civile, una unità della Marina Militare, oltre ad un radioamatore dalla Repubblica di San Marino. Alla prova radio del giorno 26 Ottobre parteciperanno “in fonia” trentasei Prefetture, Il Ministero dell’Interno, la Sala Operativa del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ed una nave della Marina Militare Italiana. Dal 1981 ogni mese una quarantina di Prefetture su 103 presenti oggi sul territorio Italiano, si alternano effettuando collegamenti con altre Prefetture gestite e chiamate via radio dalle cosiddette stazioni “capo maglia” che nello specifico sono le Prefetture di Varese, Siena e Reggio Calabria.

Le trasmissioni in onde corte nello specifico vengono effettuate utilizzando la banda dei 40 metri o degli 80 metri in funzione della propagazione radio ionosferica ottimale. Dalla stessa sala radio installata presso la Prefettura si effettuano collegamenti radio a livello locale, provinciale e/o regionale utilizzando apparati radio operanti in VHF e UHF.

Si rammenta che si può diventare radioamatore sostenendo un esame per il Conseguimento della Patente di Operatore di Stazione di Radioamatore presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy. La sessione d’esame di quest’anno su proposta dell’Ispettorato Territoriale di Puglia, Basilicata e Molise si terrà presso l’Istituto Scolastico “Panetti-Pitagora” di Bari ove ha sede la Sezione di Bari dell’A.R.I.

Rete Zamberletti – Rete radio tra Prefetture Italiane

Per la 460esima volta le prefetture italiane si sono date appuntamento per la consueta e ricorrente esercitazione di sintonia in HF, grazie al servizio dell’Associazione Radioamatori Italiani.

Questa di oggi 13 ottobre 2022 è stata un’esercitazione speciale, in cui il sistema di radiocomunicazioni in emergenza, che prevede la presenza della nostra associazione in tutte le prefetture italiane, ha ufficialmente preso il titolo di “Rete Zamberletti”. L’On.le Giuseppe Zamberletti, considerato il padre fondatore della moderna Protezione Civile, nonché radioamatore con nominativo I0ZME volle che l’ARI con i suoi operatori gestisse le postazioni radio presenti nelle Prefetture.

Oggi si rende ufficialmente merito al suo operato di uomo e politico dedicando proprio a lui una delle colonne portanti del sistema di protezione civile, le radiocomunicazioni in emergenza e la “prova di sintonia tra prefetture” che porterà il suo nome. Nel corso delle prove l’attuale Capo Dipartimento della Protezione Civile Ing. Fabrizio CURCIO ha voluto trasmettere attraverso l’apparato HF dello stesso Dipartimento un messaggio rivolto a tutti i radioamatori comunicando la nascita della “Rete Zamberletti”.

A gestione di questa rete è stato nominato il nostro collega Giannino I2RGV, già coordinatore ARI della rete nazionale di Radiocomunicazioni Alternative di Emergenza.

Ecco la registrazione del messaggio trasmesso via radio per l’occasione.

Riapertura sede sociale ARI Bari

La Sezione A.R.I. riaprirà VENERDI’ 24 Settembre dalle ore 17,30.
La riapertura della sede comporterà una serie di adempimenti che saremo tutti obbligati a rispettare per la sicurezza e l’incolumità di tutti.
Le aule ai noi destinate sono sottoposte a sanificazione e ad igienizzazione.
L’accesso sarà regolamentato da semplici precauzioni in ottemperanza del D.P.C.M. del 26/04/2020:

  • L’accesso sarà consentito a tutti coloro sono in possesso del “Green Pass”
  • L’accesso e la permanenza nei locali prevede l’obbligo della mascherina
  • All’ingresso del locale “soci” è necessario igienizzarsi le mani all’apposito dispenser
  • Sarà necessario registrare su apposito registro la propria presenza indicando il giorno, il Cognome e Nome, l’orario di arrivo, l’orario di uscita con l’apposizione del numero di telefono e la firma
  • Per poter accedere al locale “laboratorio – sala radio” sarà necessario recarsi prima in sala soci per provvedere all’igienizzazione delle mani e alla registrazione della presenza
  • Dovrà assolutamente essere garantito il distanziamento sociale e non sarà possibile effettuare alcun assembramento
  • Sarà assolutamente vietato toccare e/o prelevare cartoline QSL di altri soci
  • Nei limiti del possibile dovrà essere garantita l’areazione del locale lasciando aperte le finestre.

Si comunica che la 38^ edizione della Mostra Mercato del Radioamatore in programma a Fasano nei giorni 16 e 17 Ottobre 2021 non sarà possibile organizzarla.
Se la situazione pandemica con le relative prescrizioni miglioreranno la prossima edizione della Mostra Mercato organizzabile sarà per i giorni 5 e 6 Febbraio 2022.
In attesa di poterci felicemente reincontrare mi è gradita l’occasione a nome di tutto il Consiglio Direttivo di porgerti i saluti più cordiali.

Inaugurazione “Largo Sono Persone 8.8.1991” e attivazione IR7ZA

La città di Bari si prepara a celebrare il trentennale dell’arrivo della nave Vlora nel porto (8-8-1991/8-8-2021), con una serie di iniziative organizzate in collaborazione con i Comuni di Durazzo e di Tirana e con il sostegno di Regione Puglia e Consolato generale albanese in Italia.

Nel pomeriggio di giovedì 5 agosto, sul lungomare Taulantia di Durazzo, alla presenza di una delegazione istituzionale guidata dall’assessore alle Culture della città di Bari Ines Pierucci, viene inaugurata l’opera dell’artista Jasmine Pignatelli “SONO PERSONE / JANËNJERËZ 8.8.1991”, che dialoga idealmente con l’opera “Sono Persone 8.8.1991”, in codice MORSE realizzata dalla stessa artista su una palazzina del lungomare IX Maggio di San Girolamo nel 2019.

Domenica 8 agosto, a trent’anni esatti dall’arrivo della Vlora, la città di Bari ricorderà l’evento con un fitto programma di appuntamenti.

Per quanto riguarda la Sezione ARI di Bari, dopo che alle ore ore 19.30, sul lungomare IX Maggio sarà inaugurata una vasta area verde,appena riqualificata, situata al di sotto dell’installazione artistica realizzata nel 2019 da Jasmine Pignatelli, area che assumerà il toponimo “ Largo Sono Persone 8.8.1991”, alle ore 20.15 si terrà la perfomance artistica sonora di Jasmine Pignatelli durante la quale, a cura della sezione ARI di Bari, dalla stazione radio appositamente allestita saranno effettuati collegamenti in telegrafia con il nominativo speciale “IR7ZA“.

Scuola multimediale di protezione civile

Si è conclusa il giorno 3 Giugno l’ottava edizione del progetto “Scuola multimediale di protezione civile”, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile con la collaborazione della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia.

Il progetto ha l’obiettivo di approfondire nelle scuole la conoscenza dei rischi presenti sul territorio, affinché insegnanti e studenti siano adeguatamente formati per poterli affrontare. Quest’anno la Puglia ha visto l’adesione al progetto da parte di 9 istituti scolastici dislocati sul territorio regionale: “I.C. Manzoni” di Cellino San Marco, “I.C. Fermi” di Andria, I.C. San Pietro in Vernotico, I.C. Alighieri – Diaz di Lecce, I.C. Pietrocola-Mazzini di Minervino Murge, I.C. Marconi-Oliva di Locorotondo, I.C. Giovanni XXIII di Sava, S.M. Colombo di Taranto e l’istituto Michelangelo di Bari, con un coinvolgimento di circa 1.400 studenti.

Durante l’intero anno scolastico, gli studenti coinvolti, delle classi 4° e 5° della scuola primaria e 1° della scuola secondaria di primo grado hanno conosciuto meglio terremoti, vulcani, alluvioni, maremoti, ma anche i rischi provocati dall’attività umana − industriale, ambientale e incendi boschivi. Insegnanti e alunni sono stati inoltre sensibilizzati sui comportamenti da adottare per proteggersi in caso di pericolo e sul funzionamento del sistema di protezione civile. Questo ampio percorso didattico è stato realizzato grazie a una piattaforma multimediale messa a punto dagli esperti del Dipartimento della Protezione Civile e ai relativi contenuti didattici, approfonditi in classe con un approccio ludico.

Il percorso formativo si conclude con una serie di giornate esercitative sul rischio o sui rischi che maggiormente interessano il nostro territorio, nel corso delle quali gli alunni delle classi coinvolte parteciperanno in modo diretto alla simulazione di attività definite sulla base di scenari elaborati dalla Sezione Protezione Civile d’intesa con gli Istituti interessati e con le strutture coinvolte nel sistema locale di Protezione Civile.

La nostra sezione A.R.I. di Bari ha partecipato all’evento esercitativo svoltosi presso la scuola Michelangelo di Bari con un gazebo dimostrativo delle nostre attività in ambito di Protezione Civile ed emergenza.